Territorio

Andate ad esplorare le bellezze di Orvieto, Civita di Bagnoregio o godetevi il sole sulle rive del Lago di Bolsena. Partite in sella alla vostra motocicletta, alla vostra bicicletta o accomodatevi sul sedile della vostra auto per raggiungere mete e scorci mozzafiato.

  • A due passi dalla Toscana e dall’alto Lazio

    A due passi dalla Toscana e dall’alto Lazio

    Grazie ad una posizione geografica privilegiata, facilmente raggiungibile sia per quanto riguarda l’autostrada A1 che per la linea ferroviaria, l’Altarocca Wine Resort consente di raggiungere in meno di un’ora i più famosi itinerari storici, turistici e naturalistici del centro Italia: il fascino della Maremma con Pitigliano, Manciano, Scansano, Capalbio; o dell’alto Lazio con Viterbo, Tuscania, Tarquinia, Bolsena. A due passi anche famosissime località termali quali Chianciano, S. Casciano dei Bagni, Saturnia, Bagni S. Filippo, in cui godere del relax e delle innumerevoli proprietà terapeutiche di queste acque.

  • Alla scoperta dell’Umbria

    Alla scoperta dell’Umbria

    La posizione privilegiata dell’Altarocca wine Resort ne fa il punto di partenza ideale per muoversi alla scoperta dei tesori dell’Umbria.Dovunque ci si fermi ci si imbatterà in splendide città medievali immerse nel verde, con antiche stradine ricche di atmosfera e palazzi magnifici, testimonianza di un glorioso passato.L’aristocratica Perugia, il fascino di Gubbio, l’atmosfera di Spoleto, le sorprese di Todi, il gioiello architettonico di Spello, la spiritualità di Assisi…

  • Civita di Bagnoregio (22 km)

    Civita di Bagnoregio (22 km)

    A due passi da Orvieto, attraversando campi coltivati e agglomerati rurali, è possibile oltrepassare il confine tra l’Umbria e il Lazio e giungere alla Valle dei Calanchi di Civita di Bagnoregio. Un esempio di meraviglia unico nel suo genere.Unita al mondo solo da un lungo e stretto ponte, la “Città che muore”, ormai da tempo così chiamata a causa dei lenti franamenti delle pareti di tufo, racchiude un ciuffo di case medioevali ed una popolazione di pochissime famiglie.Appoggiata dolcemente su un cucuzzolo, la cittadina sovrasta imperiosamente l’immensa vallata sottostante, offrendo così al turista un incantevole e indimenticabile scenario.

  • Da Orvieto a Bolsena (22 km)

    Da Orvieto a Bolsena (22 km)

    Nel 264 a.C., dopo la definitiva sconfitta dell’etrusca Velzna (Orvieto) ad opera dei romani, gli abitanti furono cacciati dalla città e confinati sulle rive del Lago di Bolsena, presso il quale fu fondata successivamente la Volsinii Novi, odierna Bolsena. Il che le unisce è oggi un piacevole itinerario campestre costellato di testimonianze storiche, etrusche e romane, un viaggio attraverso i campi coltivati e i boschi che rivestono i saliscendi delle dolci colline del tipico paesaggio di origine vulcanica. Il lago vi accoglierà con un panorama irripetibile ed incontaminato.

Booking